Educazione Ambientale
News

EVENTO PROGETTO GIOCONDA

Evento Progetto Gioconda

 

ARPA Puglia, partner del progetto LIFE + Gioconda (http://gioconda.ifc.cnr.it/), informa che il 12 febbraio p.v. alle ore 9.30, presso l’Istituto Pacinotti di Taranto, si terrà l’”Engagement Event”.

Il Progetto GIOCONDA nasce dall’esigenza di coinvolgere i cittadini più giovani nelle decisioni in materia di ambiente e salute, come protagonisti di un’azione di democrazia partecipativa.
La scelta di dedicare a loro il progetto si fonda su tre ragioni: i giovani sono i soggetti più vulnerabili alle pressioni ambientali; avranno un ruolo nel prossimo futuro come decisori; infine la loro percezione dei rischi ambientali ci fa capire meglio le idee, gli atteggiamenti, le paure e le speranze della società tutta.
Nel corso dell’evento del 12 febbraio, gli studenti degli istituti scolastici De Carolis e Pacinotti che hanno partecipato al progetto presenteranno ad amministratori e decisori locali le proprie raccomandazioni, prodotte sulla base di monitoraggi ambientali ad hoc che ARPA Puglia ha condotto presso gli Istituti scolastici e sull’analisi della loro personale percezione del rischio ambientale e sanitario, al fine di avviare un processo virtuoso di partecipazione che aiuti le amministrazioni (politiche, sanitarie, scolastiche ecc) a prendere decisioni in tema di salute e ambiente in modo informato, sia tenendo conto dell’opinione dei giovani, sia delle evidenze locali in tema di ambiente e salute.

scarica l'invito

 

10/02/2016

LE ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE DELLE AGENZIE AMBIENTALI

Le attività di comunicazione e informazione delle Agenzie Ambientali -
I risultati di un questionario al quale hanno risposto tutte le agenzie. L'iniziativa nell'ambito dell'attività del gruppo di lavoro "Comunicazione" del Sistema Nazionale della Protezione Ambientale

 

Nell'ambito delle attività del gruppo di lavoro "Comunicazione" del Sistema Nazionale della Protezione Ambientale (SNPA), è stato diffuso a tutte le agenzie ambientali un questionario sulle attività di comunicazione e informazione (comunicazione interna, relazioni con il pubblico, relazioni con i media, comunicazione istituzionale, gestione siti Web e social media, produzione editoriale, organizzazione di eventi, immagine coordinata, ecc). svolte e sulle relative modalità organizzative presenti nelle agenzie.

L'iniziativa, alla quale hanno partecipato tutte e 22 le agenzie del SNPA (Ispra-Appa-Arpa), si è conclusa con la redazione di un report.

La situazione registrata è piuttosto diversificata fra le varie Agenzie. Solamente 8 hanno una organizzazione più matura, orientata a svolgere in modo integrato tutte le attività di comunicazione ed informazione rivolte ai diversi pubblici (personale, cittadini, stakeholder, media), con una struttura alla quale sono attribuite responsabilità relative a tutte le funzioni relative. Al contrario in 7 casi, nelle agenzie di più piccole dimensioni, le funzioni di comunicazione sono svolte prevalentemente da parte di personale (1/2 unità in genere) inserito nelle segreterie dei direttori generali o di quelli tecnici.Negli altri 7 casi le funzioni della comunicazione ed informazione sono articolate fra varie strutture (o addetti), anche dipendenti da diverse direzioni, con evidente condizione di difficile coordinamento. Complessivamente sono impegnati in queste attività circa 150 persone.

Praticamente tutte le agenzie producono regolarmente comunicati stampa, anche se con una frequenza che è piuttosto diversificata. Nel complesso sono stati diffusi nel 2014 circa mille comunicati stampa da parte delle agenzie ambientali.

Assicurare la gestione dei rapporti con il pubblico (URP) è uno dei compiti fondamentali del settore comunicazione di un qualsiasi ente, e quindi anche delle agenzie ambientali. Circa due terzi dell’agenzie (15 su 22) hanno un numero di telefono dedicato ai rapporti con i cittadini, solamente in tre casi si tratta di un numero verde. Alcune gestiscono così varie migliaia di contatti con il pubblico ogni anno. Più o meno le stesse agenzie che hanno un numero dedicato alle attività di relazioni con il pubblico hanno anche una casella mail con la stessa funzione.

Solamente 8 agenzie hanno dichiarato di avere un proprio notiziario periodico con una frequenza abbastanza diversificata (dal quotidiano al bimensile). Su 6 agenzie che diffondono i propri notiziari via mail la maggior parte lo fanno a indirizzari piuttosto contenuti (meno di 1000 destinatari). Partendo da queste esperienze il gdl Comunicazione del SNPA sta lavorando alla messa a punto di un notiziario periodico del SNPA (Ispra-Appa-Arpa). Solamente 4 le Agenzie che pubblicano una propria rivista, che richiede uno sforzo editoriale notevole e – se stampata – anche di carattere economico.

Tutte le agenzie ambientali hanno un loro sito Web.Per quanto riguarda da diffusione dei dati ambientali il quadro che emerge è estremamente frastagliato, con modalità molto diversificate di presentazione dei dati, spesso affatto user frendly, con dizioni, architetture e sistemi di interrogazione molto diversi gli uni dagli altri.

Le agenzie ambientali che hanno realizzato apposite APP per smartphone e tablet sono 8, tutte del centro-nord.

Per le agenzie ambientali, come per molte aziende ed enti, il Web è il proprio principale canale di comunicazione e informazione ambientale. Per questo ci si è orientati in particolare verso quei social media che possono essere più opportunamente utilizzati per diffondere notizie, dati, documenti, immagini, video, raccolti o realizzati nell'ambito delle proprie attività.

L’indagine effettuata ha rilevato che la presenza maggiore delle agenzie nel campo dei social si ha su Twitter, dove sono attualmente presenti 15 agenzie, e le due APPA sono presenti sui profili social delle rispettive province autonome.

In ogni caso va evidenziato che complessivamente gli account Twitter alla data della rilevazione hanno quasi 35.000 follower. A tale proposito, il gdl Comunicazione del SNPA sta lavorando per la definizione di una policy condivisa per la gestione dei social media, a partire da una condivisione degli hashtag.

Per quanto riguarda Facebook, che sicuramente è la piattaforma social sulla quale sono presenti il maggior numero di utilizzatori, anche se fortemente caratterizzato da relazioni interpersonali, un luogo cioè dove più facilmente si sviluppano interazioni di carattere amicale, emozionale, piuttosto che di tipo oggettivo - informativo, vi è una presenza significativa da parte di 11 agenzie; tale presenza si concretizza  in una pagina istituzionale (la cui visibilità è misurabile attraverso i cosiddetti “mi piace”, che al 1° settembre sono complessivamente circa 24.000).

Altre presenze di agenzie ambientali si hanno su You Tube, Flickr, Instragram, Issuu, e alcuni social minori.

 

relazione assennato stati generali 2012

Stati Generali ARPA Puglia 2012 - Pubblicazione relazioni

Si pubblicano le relazioni presentate agli Stati Generali di ARPA Puglia dal Direttore Generale Giorgio Assennato, dal Direttore Scientifico Massimo Blonda e dal Direttore Amministrativo Alessandro Rollo.

18/12/12

news stati generali 2012

Stati Generali ARPA Puglia 2012 - VII Conferenza Organizzativa

L'Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione dell'Ambiente organizza gli Stati Generali 2012 - VII Conferenza Organizzativa, Taranto, 18 dicembre, inizio ore 9.

Quest'anno è stato scelto un luogo simbolico per gli Stati Generali di ARPA Puglia: la Scuola Deledda nel quartiere Tamburi, il recettore più sensibile dell'inquinamento atmosferico a Taranto (via Grazia Deledda 65, 74100 Taranto, tel. 099 4712986). Si sottolinea la partecipazione attiva agli Stati Generali di ARPA Puglia del presidente ISPRA-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, a dimostrazione del ruolo fondamentale che l'intero sistema agenziale italiano (articolato in un istituto nazionale, l'ISPRA, e nelle agenzie regionali) svolge a salvaguardia dell'ambiente.

Nel corso dell'evento si darà conto dell'attività svolta da ARPA Puglia nel 2012 e si darà spazio agli interventi delle associazioni ambientaliste, nella convinzione che il ruolo svolto dagli organi tecnici -  fondamentale per la valutazione e la soluzione dei problemi ambientali in base all'evidenza tecnico-scientifica - debba essere aperto agli stimoli e alle sollecitazioni della società civile.

E' disponibile la locandina con il programma della giornata.

14/12/12
Showing 1 - 4 of 72 results.
Pagina di 18